Un’estate di Voces

Festival di Musica Tradizionale e Antica nel Lecchese

Scritto da REGIONE LOMBARDIA  //  19/07/2012

Tags: canto liturgico , comunità , r.e.i.l. , ricerca sul campo

Voces locandina

 "Dar voce alle persone quali testimoni del sapere e delle tradizioni, suscitando una partecipazione che riguarda l’intera comunità": il progetto VOCES, promosso da Associazione Sviluppo Non Profit e da Res Musica – Centro ricerca e promozione musicale, con il contributo di Provincia di Lecco e di Fondazione Cariplo, si svolge nel Lecchese da giugno a settembre, con una serie di appuntamenti musicali e iniziative sul territorio.

Nato dalle ricerche sulla cultura popolare sviluppate nell’ambito del progetto R.E.I.L. (Registro delle Eredità Immateriali della Lombardia), promosso dall’Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia (AESS), il progetto si sviluppa infatti su diverse azioni: Impara l’arte, laboratori, workshop, incontri con i protagonisti della cultura tradizionale; Guarda… e impara, visite guidate ai luoghi in cui si svolgono gli eventi; e Vestiti di luce, installazioni luminose su monumenti significativi. L’esplorazione sostenibile dei luoghi e degli eventi, inoltre, è facilitata da una cartellonistica che guida ai luoghi degli eventi attraverso i sentieri e dalla predisposizione di autobus gratuiti o a prezzi speciali.

L’idea di promuovere un festival dedicato al canto della tradizione, ha spiegato a Lecco Notizie il direttore artistico Angelo Rusconi, è nata "sul finire del 2010, quando abbiamo dato il via a una ricerca sistematica sul canto liturgico di tradizione orale promossa da Regione Lombardia e finalizzata alla realizzazione di un Registro delle eredità immateriali della Lombardia. Durante questo periodo di studio abbiamo avuto modo di conoscere molte persone depositarie di un patrimonio notevole, abbiamo parlato con loro e abbiamo documentato il loro sapere. Per questo motivo abbiamo pensato di dare seguito a quel progetto di ricerca promuovendo il festival, ossia un’occasione per far rivivere e far conoscere quel prezioso patrimonio".

I prossimi appuntamenti

Venerdì 20 luglio a Primaluna: musica, archeologia, tradizioni popolari si intrecciano in uno spettacolare scenario naturale di fronte alle Grigne con i tre momenti che scandiscono la giornata, culminante con  l’illuminazione delle rovine della grande torre medioevale che sovrasta il paese. 
Alle 21, nella piazza della Chiesa, va in scena AlpMusic: un concerto nel quale musiche, suoni, storie e immagini dell’arco alpino si intrecciano per raccontare uno dei luoghi più suggestivi d’Europa, porta di passaggio di genti e culture. Protagonisti del concerto sono i musicisti dell’Ensemble Baraban.
Prima del concerto alle ore 17.30, presso l’oratorio della chiesa di Primaluna, si terrà un workshop aperto a tutti sul tema Testimoni della tradizione: un laboratorio sulla cultura e i canti tipici dell’arco alpino. L’evento è realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Primaluna.

Domenica 22 luglio a Parlasco: Mostra di strumenti antichi a cura di Michele Sangineto e Il Paese Dipinto, che prevede l’inaugurazione di una mostra fotografica al ParlArti-Parlasco per le arti, la messa con benedizione del Gonfalone, la visita al borgo ed inaugurazione del nuovo dipinto, un corteo storico in costume, una manifestazione degli sbandieratori di Primaluna e il Palio dei "10 Comuni". In serata, videoconcerto dell’Ensemble Sangineto e Daniele Fumagalli.

Qui il programma completo della manifestazione, scaricabile in formato pdf.

Per informazioni
Res Musica 
tel. 0341 493471 - 349.6375703
resmusica@alice.it