Riti e Feste in Valle d'Aosta

Un' approccio multidisciplinare per raccontare l'esperienza di ricerca dedicata a 25 feste valdostane.

Scritto da REGIONE LOMBARDIA  //  21/07/2015

Tags: feste , pubblicazione , valle d'aosta

Riti e Feste in Valle d'Aosta

Riti e Feste in Valle d'Aosta.
Testimonianze del patrimonio culturale immateriale. Con DVD
Musumeci Editore, 2013

In Valle d’Aosta, feste e riti della tradizione sopravvivono egregiamente, grazie ad un attaccamento particolare della popolazione locale alle proprie radici, unitamente ad altre condizioni favorevoli, anche se inevitabilmente non sono scevri di trasformazioni, rivisitazioni in chiave moderna, adattamenti all’attuale realtà.
Dal momento che la documentazione di una festa non è, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, un dato oggettivo e non può quindi essere frutto di una visione unilaterale, sono stati previsti approcci diversi, punti di vista particolari, al fine di ottenere una descrizione quanto più possibile dettagliata, articolata e differenziata dell’evento, in base anche alle diverse sensibilità di chi è stato incaricato di questo delicato compito.
Quattro sono state le prospettive prese in considerazione nell’analisi di un evento festivo: quella del fotografo che riesce a coglierne i momenti salienti e a immortalarli nell’attimo fuggente; quella del documentarista video che si presta a metterne in risalto la dinamicità e le interazioni; quella dell’antropologo che ne evidenzia la dimensione etnografica anche attraverso le testimonianze dei protagonisti; quella dello spettatore occasionale che ne propone una lettura più emozionale, basata su osservazioni personali, impressioni, sensazioni.
Il volume mostra quindi uno spaccato della realtà valdostana, all’alba del terzo millennio, per quanto riguarda le feste, da quelle religiose a quelle più profane, da quelle più diffuse nell’arco alpino a quelle che hanno un sapore più locale, quali la badoche, la pianta del sindaco, i coscritti...